Un nuovo ciclo

Simone-Zaza-Norvegia-Italia-0-2-620x440

Il nuovo ciclo dell’Italia è ufficialmente iniziato, e dopo il 2-0 in amichevole contro l’Olanda di Hiddink, prende il via il girone di qualificazione agli Europei 2016. Una partenza niente male per la Nazionale di Conte, che replica lo stesso risultato di sei giorni fa, questa volta ai danni della Norvegia. Le prime due partite post-mondiale si concludono con un bilancio di quattro gol fatti e nessuno subito, ma soprattutto con la scoperta di Simone Zaza, il nuovo talento azzurro.

Tra le note più liete troviamo anche la grande compattezza del gruppo, oltre ai primi sprazzi di buon gioco. Certamente si può, anzi, si deve ancora migliorare in qualcosa, per esempio nella qualità della squadra, perchè in assenza di Pirlo o Verratti, in mezzo al campo manca la fantasia, ma questo è un problema al quale si potrà ovviare il mese prossimo, con le nuove convocazioni. Proprio in ambito di scelte di può ancora fare qualcosa: se la scommessa Zaza si è rivelata un successo, perchè non osare ancora, magari con Berardi ed El Sharaawy?

Proprio Simone Zaza è stato il migliore in campo nella sfida di ieri, dopo la buonissima prestazione rimediata contro l’Olanda. Il debuttante attaccante del Sassuolo è riuscito a segnare un gol contro la Norvegia, nonostante l’involontario aiuto di un difensore avversario, oltre ad aver conquistato il rigore nella sfida contro gli Oranje. Quello che piace di Simone è la sua grande voglia e la sua ‘fame‘, come ha detto Conte, ma anche il fatto che sia una completa rottura col passato, visto che ad occupare la sua poisizione solamente due partite fa era il tanto discusso SuperMario. Zaza, a modo suo, è un vero e proprio anti-Balotelli, perchè nessuno di noi ha mai sentito parlare di lui per quello che fa fuori dal campo, ma sta balzando ai doveri della cronaca grazie alle sue prestazioni all’interno del rettangolo verde.

Ma non solo Zaza, quello azzurro è un gruppo molto compatto, in cui la mano del nuovo allenatore si inizia già a vedere. Certo, non siamo né la Germania né l’Argentina, ma un’idea di gioco si può intravedere. Conte lo ha definito ‘possesso volto all’imbucata‘ ed ovviamente questa sarà la base su cui si dovrà lavorare. Quando al gruppo si aggiungerà il fatidico numero dieci, Pirlo o Verratti che sia, da questa base si potrà tirare fuori qualcosa di ulteriormente buono, nonostante le prime due uscite siano già state prolifiche.

In attesa quindi delle prossime apparizioni della Nazionale, datate 10 e 13 Ottobre con Azerbaijan e Malta, torniamo alla Serie A, ma soprattutto ci godiamo gli Azzurrini, che ieri pomeriggio si sono assicurati l’accesso ai Playoff per i prossimi Europei Under 21 grazie ad un sonoro 7-1 ai danni di Cipro, Che dire: non siamo messi male in quanto a giovani eh?

Jim L.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...