Un nuovo ciclo

Simone-Zaza-Norvegia-Italia-0-2-620x440

Il nuovo ciclo dell’Italia è ufficialmente iniziato, e dopo il 2-0 in amichevole contro l’Olanda di Hiddink, prende il via il girone di qualificazione agli Europei 2016. Una partenza niente male per la Nazionale di Conte, che replica lo stesso risultato di sei giorni fa, questa volta ai danni della Norvegia. Le prime due partite post-mondiale si concludono con un bilancio di quattro gol fatti e nessuno subito, ma soprattutto con la scoperta di Simone Zaza, il nuovo talento azzurro.

Continua a leggere

Annunci

Buona la prima!

Par7963638-089_mediagallery-page

Terminata ufficialmente la prima giornata della Serie A, i riflettori tornano insistentemente sul calciomercato, per quelle che sono le ultime ore di trattative. Ma prima di preoccuparci di quali saranno gli affari conclusivi delle squadre europee, diamo un’occhiata alle partite che hanno aperto il campionato italiano.

Le prime risposte che attendevamo sono arrivate. Ad aprire la domenica calcistica è stata la vittoria del Milan sulla Lazio per tre reti ad una, oltre al pareggio a reti bianche tra Atalanta e Verona. Poi, al consueto orario delle 20.45, tutte le altre: ad uscire vittoriose sono state Cesena, Napoli ed Udinese, rispettivamente su Parma, Genoa ed Empoli, mentre le rimanenti sfide sono terminate in pareggio.

Continua a leggere

Finalmente si parte!

C_29_articolo_1020564_upiImgPrincipaleOriz

Ci siamo! Dopo la disfatta mondiale, con la prematura uscita alla fase a gironi, l’Italia calcistica riparte. Ci sono stati rinnovamenti (se così vogliamo chiamare Tavecchio!), ci sono stati acquisti e cessioni, nuovi allenatori e riconferme, e finalmente tutto è pronto. Mentre scrivo queste righe, Juventus e Chievo Verona stanno facendo il loro ingresso in campo. Ci sarebbero tantissimi quesiti già solamente su queste due squadre: riuscirà Allegri a sostituire degnamente Conte? La Juve si riconfermerà? Il Chievo lotterà per la salvezza o potrebbe essere una delle sorprese della stagione? Ma per ottenere queste risposte dovremo attendere fino a maggio; ed in fondo è proprio questo il bello del calcio: sino alla prossima primavera ci accompagnerà fedelmente ogni domenica, facendoci vivere per tutta la settimana in funzione di quei speciali novanta minuti in cui i nostri beniamini daranno il massimo per farci felici. Ma bando alle ciancie! Abbiamo parlato tanto in questa lunga estate: di mercato, di federazione, di sogni e di delusioni, ed ora è tempo che a parlare sia il campo. Il risultato è già cambiato, il primo gol della Serie A 2014/2015 è stato siglato. Per cui perfetto, che il pallone inizi a dire la sua!

Jim L.